Beati i poveri, perché moriranno prima

“Disordine disciplinato” 4

Posted by sdrammaturgo su 4 maggio 2006

La metrica è uno schema, una griglia, in cui vengono “imprigionate” le parole per liberarle in uno snodo musicale attraverso un annodamento ferreo.
Un ritmo esterno, dunque, a cui le frasi vengono adeguate, assoggettate. Un ritmo che quindi precede la parola (logicamente e non cronologicamente) costringendola a farsi melodia.
Per una nuova poesia (in senso lato) è invece auspicabile un ritmo interno, suscitato dalle parole stesse. La musica non più come prigione, bensì sprigionata dai versi. Non più una rigida applicazione di regole fisse stabilite una volta per tutte, bensì frasi che si autoimpongono una propria cadenza melodica durante il loro stesso farsi suono.
La gabbia si apre, senza compromettere il dialogo con la tradizione. I metri classici vengono ripensati, rielaborati ed intrecciati fra di loro. Anche il verso libero viene superato: né la parola è al servizio della metrica né la metrica si fa ancella della parola. Scaturendo il ritmo dal verso stesso, si forma uno stretto legame di interdipendenza (ovvero di “interlibertà”).
E’ l’occhio del lettore che deve saper cogliere l’armonia, ora soltanto “suggerita” dall’autore e non più palesata in piena luce.

Senti risuona la notte
nelle tue stanze sopite
attraverso il nostro buio
il dubbio di volere e non volere.
Cammino nella matassa di ombra
nell’intrico di passi e di silenzio
nel dedalo di ciò che ci tacciamo
per mano lontani camminiamo.
E’ caldo mi pare eppure
stai ravvolta nelle lenzuola.
Le tende svolazzano stanche
e l’afa dall’alto languente
scivola sulla tua pelle
intrisa di cielo e di gelo.
Senza parlare od udire
confessiamo la nostra distanza
insieme sospesi in quel vuoto
che ancora c’incanta e ci meraviglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: