Beati i poveri, perché moriranno prima

“Disordine disciplinato” 10

Posted by sdrammaturgo su 18 settembre 2006

*

Alla tua sorte rimetto il mio bisogno
come rimetterei i peccati,
se non ne avessi.
Ma ne ho, ne abbiamo,
e ogni giorno fingiamo
e ogni giorno fuggiamo,
per non avere di che fingere
dopo essere fuggiti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: