Beati i poveri, perché moriranno prima

In diretta dal pianeta Terra

Posted by sdrammaturgo su 16 dicembre 2008

(La sede di Plutone è momentaneamente chiusa per bombardamento di raggi gamma a scopo di derattizzazione)

*

*

*

– Caso Eluana. Potrà terminare l’accanimento terapeutico su Eluana Englaro. La ragazza, clinicamente e cerebralmente morta da diciassette anni, sarà trasferita ad Udine dove verranno sospese l’idratazione e la nutrizione forzate. Disperate le suore che la accudivano: proprio adesso che avevano comprato anche il castello, Skipper e Ken…

*

*

– Nuovo scoop dal Vaticano. Secondo le rivelazioni di un cardinale, Karl Marx in punto di morte divenne juventino.

*

*

– Soluzioni mediche. Sono state abbattute le migliaia di bovini e suini contaminati dalla diossina. I cittadini con la candida cominciano a guardarsi intorno con aria circospetta.

*

*

– Sessuologia. Non è più un tabù il sesso tra gli anziani, ormai sempre più diffuso (come d’altronde testimonia l’odoraccio che si sente in giro). Recenti ricerche dimostrano che non esistono differenze rilevanti rispetto al sesso in età giovanile, a parte lo sperma beige.

Due possono essere però gli inconvenienti: la sciatica e la lubrificazione vaginale vagamente sabbiosa.

La dentiera consente inoltre alle signore di praticare una fellatio al proprio uomo e contemporaneamente baciarlo in bocca.

*

*

– Cultura. Una squadra di linguisti e psicologi dell’Istituto di Filosofia del Linguaggio dell’Università di First Valley ha portato a termine un’interessantissima analisi sulle tecniche retoriche e l’abilità oratoria dei più grandi pensatori della storia, valutandone le capacità argomentative e la verve persuasiva per poi metterli a confronto ipotizzando delle querelle immaginarie. Gli studiosi sono giunti alla conclusione che Platone avrebbe vinto in una discussione con Aristotele, ma il loro bottaio manesco avrebbe prevalso su entrambi.

*

*

– Linea ora alla nuova rubrica di cinema, Sette sale per sette cazzate.

*

Dilaga la vampiro-mania sulla scia del successo di Twilight e della relativa saga. Dopo i vampiri cattivi, i vampiri filosofi, i vampiri malinconici, i vampiri giustizieri, i vampiri delinquenti, i vampiri sportivi, i vampiri innamorati, c’è una trepidante attesa per i prossimi film in uscita: Vampiri a ferragosto, Casa Vampiro, Natale in Transilvania.

*

Anche il cinema industriale americano d’azione cerca nuove soluzioni. Avendo già utilizzato i terroristi islamici, i narcotrafficanti ispanici, i ladri russi, gli alieni collettivisti, i pacifisti assetati di sangue, le pecore spietate e le piante minacciose, grandi aspettative sono riposte nel film Burini letali: un gruppo di pecorai di Campagnano, dopo aver dormito per cento anni nelle viscere della terra abbracciati a forme di caciocavallo, si risvegliano e creano scompiglio al Salone della Cosmetica e della Profumeria.

*

La Disney si cimenta invece in un’ambiziosa commistione di generi, affidando le proprie speranze di rilancio al cartoon western I magnifici sette nani.

*

E’ da qualche giorno nelle sale il documentario su Fred Astaire, Io ballo il tip tap per un paio d’ore e voi ci pagate il biglietto (traduzione italiana Il mito e l’amore).

Abbiamo raccolto le parole del regista Anthony Scannaguaglia in occasione della prima: “Oggigiorno Fred Astaire va rivalutato. Le sue pellicole possono sembrare noiose, ma vanno lette tenendo presente il contesto della sua epoca storica. Si capisce così che la sua epoca storica era una rottura di palle pazzesca.

Egli è stato comunque un artista controcorrente: mentre tutti i cineasti realizzavano kolossal dagli imponenti scenari gremiti di comparse e riboccanti di azione, colpi di scena, amori, dolori, passioni, lui decise di fare film con un fighetto che balla”.

*

Si registra intanto un enorme successo di Lezione ventuno, esordio dietro la macchina da presa di Alessandro Baricco: lo hanno trovato eccellente sia sua zia che sua cugina e non è dispiaciuto neanche ad una quindicenne romantica che ho incrociato ieri sull’autobus.

*

*

Bentornati in studio.

*

*

– Moda. Quest’anno i jeans dentro gli stivali vanno molto nelle piantagioni ed è out nutrirsi.

*

*

– Tecnologia. La Nasa, in una partnership con la Microsoft, ha messo a punto un sofisticatissimo congegno che riesce a rilevare il calore corporeo di un individuo in Siberia per poi trasmettere i dati ad un satellite in orbita geostazionaria il quale li rimbalza ad una parabolica in fibra ottica nel deserto dell’Arizona che li riverbera sotto forma di ultrasuoni nei server centrali del Laboratorio di Fisica nucleare di Johannesburg, senza che tutto ciò serva a qualcosa.

*

*

– Etologia. Al Centro Internazionale di Scienze Biologiche di Frattamaggiore, il professor Mojra Umberto Cina Caligari ha condotto un importantissimo esperimento che spalanca nuovi orizzonti conoscitivi sul mondo animale e l’applicazione dei cui risultati nella sfera umana potrà portare non pochi vantaggi a tutti noi: alcune seppie del Pacifico (asportate dal loro habitat naturale e tenute per sette anni in una scatola piena d’acqua di venti centimetri per dodici a fin di bene) sono state poste in un labirinto di plastica, al cui interno sono stati disseminati sia ostacoli che punti di riferimento; ebbene, i ripetuti test hanno dimostrato che le seppie riescono ad orientarsi saggiando i vari percorsi e registrando nella memoria i dati via via acquisiti. Il che risulta estremamente utile: d’ora in poi, ogni qualvolta ci troveremo ad avere a che fare con delle seppie del Pacifico poste in un labirinto di plastica al cui interno sono stati disseminati sia ostacoli che punti di riferimento, sapremo infatti che quasi sicuramente riusciranno ad orientarsi saggiando i vari percorsi e registrando nella memoria i dati via via acquisiti.

*

*

– Curiosità. Ebbene sì, i cannibali esistono ancora. Il fotografo italiano Iago Carazza e l’antropologa tedesca Olga Ammann hanno pubblicato un libro sulle ultime tribù antropofaghe di Papua-Nuova Guinea. I soggetti delle comunità indigene da loro intervistati hanno affermato che la carne migliore è quella dei giapponesi o dei neri, mentre quella dei bianchi ha un odore troppo forte ed un sapore sgradevole. Si è espresso in merito il famoso filosofo pessimista austriaco Kekamp Ohaffa: “Ho speso la mia intera vita di uomo e di intellettuale a tentare di penetrare il mistero dell’identità e comprendere quale fosse la vera natura dell’Io in relazione al non-senso dell’esistenza ed allo smarrimento nell’intersoggettività, laddove la disperazione mi sembrava inevitabile e financo costitutiva della condizione umana. Chi siamo, chi sono, in questo caotico nulla? Ho sempre pensato che codesta terribile domanda celasse e rivelasse un insondabile universo di imperscrutabili segreti infiniti. E adesso quando mi guardo allo specchio vedo solo un pranzo di merda”.

*

*

– Ampia pagina dedicata oggi al maltempo. Prosegue l’anomala ondata di pioggia sferzante in tutta Italia. Giuliano Ferrara, che aveva dedicato più di una puntata di Otto e mezzo per smascherare quella che per lui è la bufala della crisi climatica dovuta all’inquinamento, prosegue sulla propria linea di pensiero anti-ecologista: “Niente di strano, è solo un’iniziativa per dissetare Eluana”.

Nome della campagna, Morto a galla.

Arrivano comunque anche rassicurazioni ufficiali: “La situazione è perfettamente sotto controllo”, ha dichiarato il responsabile della Protezione Civile dal suo canotto.

*

Siamo in conclusione, ma non perdetevi a seguire il bollettino meteorologico nautico per gli extracomunitari irregolari, Naufragare informati. In questo numero verranno illustrati tutti i metodi per rubare l’orologio al vicino di gommone mentre si sbraccia perché sta annegando.

*

*

Buon proseguimento ed un caloroso augurio ai marinai spaziali al largo dei Bastioni di Orione.

*

*

2 Risposte to “In diretta dal pianeta Terra”

  1. Cristiana said

    Ho sempre pensato che Marx fosse un inguaribile interista…

  2. E’ lì che sta lo scoop!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: