Beati i poveri, perché moriranno prima

Posts Tagged ‘informazione’

Poche cose mi appassionano meno dell’informazione

Posted by sdrammaturgo su 4 febbraio 2011

Si contende il primato con i motori, i giochi di carte e l’esistenza

*

Buonasera. Ma, secondo Sant’Agostino, il tempo, privo di una sua vera e propria consistenza, non è che il modo in cui l’eternità si rende riconoscibile all’uomo, e dunque una sorta di “contenitore” convenzionale od unità di misura della vita nell’imperituro atemporale. Quindi buongiorno.
Ma passiamo alle notizie di oggi. O meglio, di un singulto a caso nell’eterno essere.

*

– Ragazza violentata su Facebook.

*

– Mondo arabo: finalmente sarà permesso anche alle donne avvocato l’esercizio nelle aule dei tribunali sauditi. Davvero una buona notizia: dev’essere una bella soddisfazione poter lapidare un avvocato.

*

– Il Governo dichiara: “Il nucleare darà notevoli benefici anche al mondo del lavoro”. E’ vero: operai con tre braccia possono fare molto comodo.

*

– Seconda virtù cardinale. Mandato di apparizione spiccato nei confronti di Maria Vergine.

*

– Ricerca medica sfata storico tabù. Mangiare durante il travaglio? Ora si può. E nessuno ti vieta neppure di ballare il twist in agonia.

*

– Uno studio durato anni condotto da un’equipe di alcuni tra i più eminenti scienziati provenienti da ogni parte del mondo, composta da psicologi, neurologi e sociologi, ha rivelato: “L’uomo ideale delle donne? Alto, bello, ricco”. Calano dunque le quotazioni dei focomelici squattrinati.

*

– Stando agli ultimi calcoli dei maggiori laboratori di astrofisica del pianeta, il sole starebbe per spegnersi. E’ boom di investimenti nel settore dei solarium.

*

– Scoperta nuova lozione contro la caduta dei capelli. Sembra però alto il rischio che possa far venire il cancro. Ma ecco lo spot:

“In questi tre mesi di vita che mi restano, io piaccio alle donne”.

Morite comunque pelati, perché vi ricadono con la chemio.

*

– Ideato il porno in 3D. E’ la trombata.

*

– In risposta alle accuse di passatismo, la Mattel lancia sul mercato un nuovo modello di Barbie più al passo coi tempi, in linea con i sogni delle ragazze di sfondare nel mondo dello spettacolo: Barbie Turica.

*

– E’ in costante aumento il numero di biondi presenti nel nostro Paese. Sentiamo cosa ne pensano alcuni cittadini che abbiamo intervistato per strada

PRIMO PASSANTE Qua non se ne può più. Li vedi che stanno tutto il giorno lì tra di loro, tutti biondi… Non fanno niente, stanno lì. E’ indecente che stiano lì. Ai miei tempi nessuno si permetteva di stare lì. Al massimo potevi stare di qua o di là, ma lì mai. Ormai non ci si capisce più niente.
SECONDO PASSANTE Uno schifo, guardi, uno schifo
TERZO PASSANTE Io qui non lo so dove andremo a finire di questo passo. Ormai in questo quartiere non si incontra più un moro. Ci hanno invaso!
QUARTO PASSANTE Qui i biondi siamo diventati noi!
QUINTO PASSANTE E’ una vergogna, una vergogna.
SESTO PASSANTE Se ne stessero a casa loro! O, se vogliono venire qui, si adeguino e diventino mori! Io non vado a fare il moro a casa loro!
SETTIMO PASSANTE Ci mancano solo i rosci e siamo a posto.

Intanto, dopo l’ultimo episodio di tinta, la tensione resta alta.

*

– L’ultimo congresso dell’Accademia del Mangime ha affrontato una spinosa questione linguistica: se un concetto od un termine volgare viene espresso o servito in una forma raffinata, prevale l’eleganza o la volgarità? Alcuni esempi tra quelli menzionati dagli studiosi:

1) “Tosto che ebbe sborrato”
2) “L’inzeppita le molse la cupidigia d’augello”
3) “Senza verun’esitazione mi gratto adunque i coglioni”

L’interrogativo è rimasto senza veruna cazzo di risposta.

*

– Ed ora, la rubrica Ve li ricordate? Galleria dei personaggi storici meno noti

Gian Girolamo Laspeziarola, perito ad un barbecue

 

Cencio Brache, pirata di lago

 

John Fitzgerald Kennedy, imbianchino

 

Luigia Pallavicini, fantina scarsa

*

– In periodo di crisi economica fioriscono i vademecum per sopravvivere alla recessione. I testi che vi consigliamo oggi sono:

1) Il Medea 2011 – Risparmiare uccidendo i figli, la nuova edizione dell’imperdibile manuale-agenda annuale di infanticidio finanziario.
2) Hai una famiglia da mandare avanti? Bravo coglione.
3) L’evasione tributaria nei paradisi fiscali caraibici: come convincere una dominicana con la quarta che sei il nipote di Gaucci.
4) Suicidio: una soluzione concreta.
5) Ridurre le spese con la bassa statura.
6) La gente ormai fatica ad arrivare alla terza settimana del mese, quindi è bene che usi i soldi destinati al pane per comprare questo libro.
7) E nel numero di questo mese di Benessere e Fitness, lo speciale Povertà: il metodo più rapido per dimagrire.

*

Vi lascio al rotocalco Luoghi in comune. Vi mostriamo oggi un documento esclusivo: Uno stupratore si racconta. E, sempre nell’ambito della programmazione per la Settimana della Fava Imposta, ricca di iniziative contro la violenza sulle donne (ma a favore della violenza sulle donne bisognose), non perdetevi invece domani sera l’ampio spazio dedicato alla nuova campagna lanciata da Gregoria De Concito, Basta con la violenza sulle donne, o quantomeno non mandateci stupratori che soffrono di eiaculazione precoce.
Arrivederci.
Ah, e sia chiaro: io ho la riga da parte, quindi sono una brava persona.

*

Uno stupratore si racconta

“Ogni notte a mezzanotte suona la sveglia. Mi alzo brontolando, sognando la pensione. Indosso la divisa ufficiale (la maglietta della nazionale della Romania, per non destare sospetti. Mi chiedono sempre: “E perché non quella dell’Albania, allora?”. Beh, perché gli albanesi non stuprano più. Hanno smesso nel ’97. Dunque sarebbe anacronistica) e attacco con il turno.
Prima di mezzanotte non è mai stata stuprata nessuna. Nei luoghi con un alto tasso di scippi, mai prima del tramonto.
Prima di stuprare, chiediamo l’età visionando un documento valido. Se la ragazza ha meno di diciotto anni, la stupriamo di sicuro. Se è più grande, le facciamo un buono per quando indosserà la minigonna.
Non violentiamo mai donne della nostra famiglia, ma assaliamo solo le passanti di bell’aspetto.
Insomma, bisogna faticare per portare a casa un tozzo di fica”.

 

Annunci

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 14 Comments »

Attuttattualità

Posted by sdrammaturgo su 29 luglio 2009


– Scandalo nell’industria dei fumetti. Hobbes accusato di molestie su Calvin.

*

*

– Sarà vero? Fantasie ufologiche o incredibile verità? Sembra infatti che sia stato avvistato in un piccolo centro della Versilia un lettore de Il Foglio. L’opinione pubblica e la comunità scientifica locale e nazionale gridano alla solita invenzione allucinata, ma l’avvistatore, un distinto signore sulla cinquantina, conferma ed insiste: “Non bevo, non faccio uso di droghe ed ho una specchiata reputazione. So cos’ho visto: quell’essere stava leggendo il fondo di Ferrara. E’ stata per me un’emozione fortissima”. Eppure, dubbi ed incredulità permangono.
Siamo riusciti a rintracciare il giornalaio di Frosinone che anni fa denunciò molteplici avvistamenti del genere, ma venne preso per pazzo e bugiardo. Oggi, quest’edicolante – che chiameremo per comodità Hydeshakivatsyayana Kirieliceskerkerkov Salihamarisdizic – non vuole essere inquadrato in volto, perché non è per niente fotogenico. Ecco cosa ha detto alle nostre telecamere: “Esistono, esistono eccome, anche se il governo ce lo tiene nascosto. Parlare di questa vicenda mi ha fatto perdere il lavoro, la famiglia, gli amici. Intorno a me si è creato il vuoto. Adesso sono una persona sola, vivo di espedienti, non ho più niente da perdere e non mi rimangio nulla: più volte sono venute nel mio chiosco di giornali queste creature ad acquistare una copia de Il Foglio. Si tratta peraltro di clienti eccezionali che farebbero la fortuna di qualsiasi edicolante. Ognuno di loro infatti compra sempre due giornali in più: uno per nascondere Il Foglio, uno per coprirsi la faccia”.
Incontri ravvicinati del terzo tipo? I want to believe.

*

*

– Il Ministero per le Pari Opportunità delle Fighe ha distribuito un opuscolo contro la violenza domestica. Si tratta di un test di autovalutazione per le donne intitolato Verifica se il tuo uomo potrebbe arrivare a picchiarti. Ecco alcuni estratti dal questionario.

*

Parte A – Domande generiche

1) Ti lascia mai intendere velatamente che vuole impiccarti al davanzale della finestra del cesso per poi rovesciarti addosso una ghirba di olio bollente e farti quindi scarnificare da un avvoltoio ammaestrato?
2) Ti chiede mai di fare sesso tenendo in mano una clava?
3) Ti rivolge mai gesti offensivi e subito dopo ti bersaglia con una balestra?
4) Ti dice mai che va a mignotte ed invece va a giocare a calcetto?
5) Ti dice mai che va a giocare a calcetto ed invece va veramente a giocare a calcetto?

*

Parte B – Griglia di possibilità

1) Se gioca al Fantacalcio, non può in alcun caso diventare violento.
2) Se gioca al Fantacalcio e litiga al telefono con un amico per ottenere Ibrahimovic, potrebbe diventare violento.
3) Se gioca al Fantacalcio e pesta l’amico per ottenere Iaquinta, diventerà sicuramente violento.
4) Se cerca frequentemente di farti sentire in colpa, ti rimprovera con durezza o ti minaccia mettendoti contro i figli, potrebbe arrivare a picchiarti
5) Se ti mena, potrebbe arrivare a picchiarti.

*

Abbiamo intervistato alcune ragazze a cui è stato consegnato l’opuscolo. Sentiamo una delle persone interpellate: “Purtroppo non sono riuscita a scoprire il risultato, perché il mio ragazzo ha iniziato a pestarmi ed ho dovuto interrompere”.

*

*

– Si è aperto ad Udine il Primo Congresso Interrionale di Storia della Medicina. Nella prima giornata è stato affrontato un quesito che da decenni attanaglia gli studiosi di tutto il mondo: Puzzava di più un morto di peste del 1348 o del 1630? L’annosa domanda resta insoluta, ma si aggiungono ulteriori prospettive: e se l’appestato aveva anche la dissenteria?.

*

*

Ed ora, spazio ai più piccoli con la rubrica creativa per l’infanzia Patatrack.

– Ciao bimbi! Avete mai costruito una bella lavanderina di cartone? Prendete un foglio di cartoncino colorato e della colla vinilica. Piegate il cartoncino e con della segatura fatele il viso. Fatto? Chiedete a vostra mamma della carta crespata, con la quale potrete realizzare il vestitino della bella lavanderina, mentre con dei gessetti gialli ed arancioni confezioneremo il cappellino. Fatto? Bene, ora non vi resta che ripararvi il viso ed attendere i bulli.

*

*

Linea adesso alla rubrica culturale.

Eccezionale scoperta in campo storico: è stato ritrovato negli archivi di Palazzo Vecchio a Firenze un video risalente al 1498 che testimonia come andarono realmente le cose nella morte di Savonarola. Le riprese vennero realizzate da un videoamatore, tale Duccio da Nebrasca, che si era appostato dietro ad una carrozza Audi parcheggiata in Piazza della Signoria, ma il filmato andò perduto. Ma finalmente possiamo vedere lo straordinario documento e sapere con certezza che Girolamo Savonarola andò incontro alla morte in questo modo:

Che bello, avete organizzato un barbecue per me! Grazie mille, non dovevate, siete fantastici.

Ma-ma-ma…Bastardi!”

*

– Esce in libreria la ristampa de L’italiano, manuale di scrittura di Beppe Severgnini che ha una marcia in più rispetto alle solite guide grazie al tipico irresistibile umorismo dell’autore. Interessante anche Il Giuoco, videocorso di scuola calcio di Stephen Hawking impreziosito dal suo tipico atletismo.
Pensate che bello sarebbe un mondo in cui tutti scrivessero come Beppe Severgnini. Basterebbe pubblicare libri di ricette per diffondere rabbia sociale. Noi dobbiamo essere grati a Beppe Severgnini: grazie al suo esempio ora la scienza sa cosa succede se un ragioniere si imbatte in una biblioteca. Povero Beppe, chissà quanti schiaffi dai bulli deve aver preso. Da quelli non troppo annoiati, si intende.

*

– Letteratura italiana. Alla luce delle ultimissime ricerche filologiche, dovremo rivedere completamente l’idea che abbiamo di Alessandro Manzoni. Di contro all’immagine dell’autore iperclassicista ed ultratradizionalista che la storia e le sue opere ci hanno consegnato, spunta una nuova stesura de I promessi sposi, rinvenuta per caso in mezzo ad una serie di carte inedite del Nostro, iniziata in tarda età e mai portata a compimento. Il progetto di revisione totale sul suo lavoro più importante a cui il Manzoni aveva intenzione di accingersi a coronamento della sua prestigiosa carriera ci offrono uno scrittore sperimentale, visionario e rivoluzionario, nettamente in anticipo sui tempi, dalle soluzioni addirittura novecentesche. Questo l’incipit della nuova versione del romanzo che egli avrebbe voluto dare alle stampe prima di morire:

Una mattina, destandosi da sogni inquieti, Renzo Tramaglino si trovò trasformato nel suo letto in un enorme insetto ripugnante”.

*

– Cinema. Nelle sale Il curioso caso di Beniamino Buttoni, la vita di merda di un uomo che nasce vecchio, invecchia ulteriormente, muore vecchissimo.

*

– Torna in auge la commedia trash erotica all’italiana e si carica di tinte ancor più hard core nel nuovissimo La veterinaria se la fa con i pazienti, con Alvaro Vitali nel ruolo di un cinghiale, e viceversa.

*

Siamo in conclusione. Non perdetevi a seguire Un viaggio chiamato amore di Michele Placido, in cui Dino Campana si comporta come Stefano Accorsi.

Buona visione e buone vacanze da Cocapabana, mentre voi siete a Tarquinia Lido.

*

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 4 Comments »

Il Gazzettone

Posted by sdrammaturgo su 9 maggio 2009

– Studente accoltellato a scuola. Alemanno: “Colpa di Romanzo criminale“. E’ vero: lo studente sosteneva che Michele Placido sia un grande regista.

Sulla vicenda si è espresso con parole durissime anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “Sarebbe meglio evitare di accoltellarsi”.

*

– Bergamo. Il consiglio comunale ha stabilito il limite di un’ora per chi chiede l’elemosina in strada. Inoltre sarà consentito avere la sclerosi multipla solo nel fine settimana.

*

– Il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, ormai sempre più al centro di aspre contestazioni, ha deciso di dare nuovo lustro alla propria immagine pubblica. Si farà doppiare da Francesco Pannofino.

*

– Messaggi subliminali nella musica leggera. E’ stato scoperto che la canzone Nel blu dipinto di blu se ascoltata al contrario fa un rumore incomprensibile.

*

– Nuova battaglia vinta dal MOIGE per la morigeratezza dei costumi dei mass media in favore dei bambini. D’ora in poi non si potrà più dire in televisione Cappella Sistina, bensì Glande Sistino o, ancora meglio, Quella-Cosetta-Lì Sistina.

*

Linea ora alla rubrica culturale.

Benvenuti al secondo appuntamento con le meraviglie della Storia e della Natura. Io sono sempre il professor Fito Plancton, ma un po’ più vecchio rispetto alla volta scorsa. Però, se consideriamo l’Io una somma di accidenti cangianti ineffabile ed a-sostanziale e l’identità conseguentemente soggetta al fluire temporale senza una base solida che ne costituisca l’essenza, ergo il Sé come superficie sospesa costantemente mutevole e quindi inafferrabile, sono il professor Fito Plancton, ma non sono più lo stesso dell’altra volta. E adesso sono un altro ancora. E anche adesso. E anche adesso. Eccetera.

Ricorrono un tot di anni dalla morte di Jorge Luis Borges. Uno dei massimi umanisti della storia, mente enciclopedica, scrittore, filosofo, mitografo, linguista, conosceva approfonditamente lo spagnolo, l’inglese, il tedesco, il francese, l’italiano, il portoghese, il latino, il greco, l’ebraico, l’arabo, il gaelico, l’antico sassone, il giapponese, il sanscrito, il provenzale. Eppure quando si trovò a parlare con un ternano andò in crisi.

Interessantissima scoperta nella storia della letteratura. E’ stato appurato che Cecco Angiolieri non fu l’unico poeta della famiglia: alla poesia si dedicò infatti anche il meno noto fratello, Meco Angiolieri. A differenza di Cecco, idolo ribelle romantico, una sorta di bohemien ante litteram dalla vita avventurosa e sulla cui sregolatezza si è lungamente favoleggiato, Meco era un burocrate del catasto dalla personalità decisamente più posata e dagli orizzonti assai più modesti, come d’altronde testimonia l’unico sonetto che di lui ci è rimasto, S’i’ fosse foco scalderei cipolle.

Il volto oscuro del potere. Rodrigo Borgia, divenuto papa nel 1492 con il nome di Alessandro VI, era solito sfruttare la propria posizione per circondarsi a corte di giovinette che avevano lo scopo di sollazzarlo eroticamente e tra cui nominava una favorita, la quale diveniva la cortigiana prediletta per le proprie pratiche sessuali più intime, perverse e sovente ridicole, animato com’era da una vera e propria patologia psichica, una smania frenetica di piacere fisico mista ad un esasperato e violento bisogno di essere adorato e venerato. Si trattava certamente di secoli bui ed è bello sapere che le cose siano cambiate.

Personaggi stravaganti del mondo antico. Plinio il Matusa, nelle sue Histronzatae, racconta l’assurda vicenda di Zinnepozzo di Lampsaco, filosofo e matematico vissuto in età ellenistica, contemporaneo di Pirrone, considerato un tardo-sofista, od un sofista tardo. Egli decise in giovanissima età di contare incessantemente per tutta la vita al fine di vedere a quale numero potesse arrivare un uomo nell’arco della sua intera esistenza. Convinto che ciò avrebbe permesso di penetrare i misteri della numerazione infinita e della relazione tra astrazione matematica e mondo empirico, iniziò un giorno, uno, due, tre, quattro, e proseguì senza mai smettere, imparando anche a non interrompere il conteggio neppure durante il sonno, in una sorta di sonnambulismo ragionieristico. Qualunque cosa stesse facendo, egli contava, contava sempre, procedendo ed avanzando di cifra in cifra. Immolò tutto se stesso, tutta la propria vita a questo incredibile proposito, rinunciando a tutto – comodità, affetti, viaggi, averi e quant’altro – pur di continuare ininterrottamente a contare.
E’ un vero peccato che poco prima di morire abbia perso il conto.

*

Bentornati in studio. Si avvicinano le elezioni europee e per la nostra tribuna politica abbiamo oggi in collegamento il responsabile dell’Ufficio Comunicazione e Immagine del PD, l’onorevole Mino Ini.

Buonasera onorevole.

MINO INI Buonasera, senza nulla togliere – ci mancherebbe – al giorno.

INTERVISTATORE Allora onorevole, tra le critiche più frequenti che vengono mosse al Partito Democratico c’è quella secondo cui la sua compagine si mostri troppo poco netta, poco risoluta, poco chiara e poco ferma nelle proprie posizioni, alla ricerca di un centrismo vago che fa disamorare soprattutto i giovani.

MINO INI Questo accade perché i ragazzi non sono più abituati alla moderazione, ancora inquinati dalle vecchie ideologie. Pensi ad esempio al cinema. Qual è un tipico film per i giovani? Il cavaliere oscuro. Tutta questa cupezza, tutto questo estremismo. Noi dobbiamo insegnare ai giovani che le cose non sono mai o bianche o nere, ma esistono infinite sfumature di grigio. Abbiamo dunque proposto di cambiare il titolo in Il cavaliere beige. Siamo intervenuti anche sul Il buono, il brutto e il cattivo. Nelle nostre sezioni è già possibile vederlo con il nuovo titolo Il buono, il tipo e il fatto a modo suo.
Abbiamo capito che bisogna agire sul linguaggio per dare quella svolta moderata che serve al Paese. Siamo stati noi a premere per l’introduzione della formula diversamente abile al posto di disabile, come anche al posto di basso diversamente alto ed al posto di biondo diversamente moro. E credo che sarà di grande aiuto a sconfiggere il razzismo strisciante che si respira ormai in Italia iniziare a chiamare i neri diversamente bianchi. Peraltro diversamente abile calza a pennello a chi ad esempio non ha le gambe ma si arrampica sui muri, oppure su un cieco che però fa splendide rovesciate.

INTERVISTATORE Ma dove si è mai visto un cieco che sa fare le rovesciate?

MINO INI Siccome siamo un partito al passo con i tempi, abbiamo una squadra di calcio ed il nostro centravanti è cieco ma fa delle rovesciate spettacolari. Oddio, in realtà, secondo me, sarebbe più una seconda punta – sa, è un attaccante che non vede bene lo specchio della porta.

INTERVISTATORE Mi scusi, per curiosità: quanti goal ha segnato finora?

MINO INI Zero, ma non è un problema, è perfettamente in sintonia con la linea del partito.

INTERVISTATORE C’è anche chi vi accusa di essere un partito vecchio, quasi gerontocratico.

MINO INI Non è vero, siamo un partito giovane, abbiamo operato un grande ricambio generazionale. Il nostro candidato di punta, ad esempio, ad ottant’anni ha cambiato la paglietta con un coloratissimo cappello a visiera.

INTERVISTATORE La sfiducia che vi circonda comunque c’è. Abbiamo fatto un giro chiedendo alle persone un parere sul PD. Ecco cosa ci hanno risposto.

INTERVISTATORE Scusi, lei cosa ne pensa del PD?

PRIMO PASSANTE Hahahahahahaha!

INTERVISTATORE Salve, che mi dice del PD?

SECONDO PASSANTE Mmmgggh…Beh, senza dubbio, il Pd…mmmgggh…Hahahahahahaha! Mi perdoni, non ce la faccio. Hahahahahahaha!

INTERVISTATORE Senta, ma secondo lei, il PD…

TERZO PASSANTE Hahahahahahaha!

INTERVISTATORE Il PD…

QUARTO PASSANTE Hahahahahahaha!

INTERVISTATORE PD.

QUINTO PASSANTE Aaaaaaaaaaahahahahahahahaha!

MINO INI Senza dubbio dobbiamo riconquistare credibilità agli occhi dei cittadini, non lo neghiamo. Tuttavia, abbiamo già individuato quello sarà il nostro futuro target di elettorato: nella prossima campagna elettorale, ci rivolgeremo a tutti coloro i quali redigono pazientemente la letterina a Babbo Natale e sono stanchi di non ottenere una risposta ed ai devoti a Padre Pio. In futuro punteremo anche sui pellegrini abituali di Lourdes, ma sarà dura rompere il loro noto muro di scetticismo.

INTERVISTATORE Quale misura proporrete contro la crisi economica in favore dei ceti meno abbienti e per i salari più bassi?

MINO INI Un’equipe guidata dal professor Sircana sta già sviluppando il progetto della mignotta a gettoni.

INTERVISTATORE Bene, è tutto, saluto l’onorevole Mino Ini e lo lascio mentre balla in lacrime su un cubo.

Non perdetevi a seguire la nuova fiction su una madre coraggio alle prese con i problemi di povertà, disoccupazione e corruzione nel Sud Italia: Milva di Taranto, una donna d’acciaio.

Chiudo con un messaggio di solidarietà al nostro Premier: Maestà, non si lasci abbattere dalle malelingue: quel gran pezzo di figa me la sarei fatta pure io.

Buona prosecuzione.

*

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 8 Comments »

Tiggimoto

Posted by sdrammaturgo su 11 aprile 2009

Terremoto in Abruzzo. Sospettati due rumeni.

Il Ministero degli Interni e la Protezione Civile temono che la conta dei morti sia destinata ad aumentare. Basti pensare ai tanti anziani dispersi. Ecco cosa ci vuole per ringiovanire l’Italia: più terremoti.

Dalla Presidenza del Consiglio arriva intanto un ridimensionamento del piano casa: “I nostri esperti hanno valutato che delle capanne di plexiglas da distribuire in ampie radure costituiscano la soluzione migliore per l’emergenza abitativa nazionale”.

Le banche da parte loro hanno sospeso le rate dei mutui sulle case. Ma hanno attivato quelle sui prefabbricati.

Fa discutere inoltre la presenza nei campi di soccorso di operatori della Tecnocasa, i quali sembra infatti siano stati visti aggirarsi tra le tende ed avvicinare gli sfollati dicendo: “Ha mai pensato ad un camper? Gliene proponiamo uno alla vantaggiosissima offerta di trecentomila euro. Ed in più, per tutta la durata del sisma, ci sono grandi incentivi con la rottamazione di suo figlio”.

Per fornire una sistemazione ad alcuni senzatetto, è stato sgomberato un centro sociale. In Lombardia.

“Le scosse di terremoto? Non ho sentito niente, a parte una breve sensazione di equilibrio”, ha dichiarato l’aquilano Gualtiero Tremetti, affetto da morbo di Parkinson.

*

Ginecologia. Disponibile da martedì in tutte le edicole e le librerie l’utile opuscolo Gravidanza, come vincerla, con testimonianze di donne che ce l’hanno fatta.

*

Santa Pasqua. Appassionante come ogni anno la Via Crucis del papa in diretta televisiva. E’ risultata vincente l’idea per questa edizione di far fare al pontefice la prova di ballo alla prima stazione, quella di canto alla seconda, il duetto con Morgan alla terza, le nomination alla quarta.

*

Linea ora al professor Fito Plancton per la rubrica di scienza e storia.

*

Storia e Natura nascondono segreti ancora inesplorati.

La Piramide di Cheope, ad esempio: costruita più di 4500 anni fa, al momento del suo completamento era alta 147 metri, la sua base occupava oltre 5 ettari di terreno, pesava più di 70 tonnellate ed aveva un volume di circa 2600000 metri cubi (tre volte San Pietro); eppure, l’ICI era bassissima.

Oppure il cosiddetto Sguardo della Morte, un fenomeno quasi magico che avviene tra l’alce ed il lupo. Forse non tutti sanno che, infatti, al momento della caccia, poco prima che il lupo attacchi l’alce, i due animali si fissano negli occhi per alcuni secondi, talvolta anche qualche minuto. Un mistero insondabile: chissà cosa penseranno, cosa si comunicheranno in quei lunghi, interminabili istanti che precedono lo scontro fatale. Secondo me l’alce bestemmia.

E’ l’eterna domanda che assilla il pensiero filosofico umano: se un albero cade nella foresta, fa rumore? Di sicuro lo scoiattolo che ci abitava sarà un po’ incazzato.

Innumerevoli sono dunque le lacune che il nostro sapere deve ancora colmare e che forse non saranno mai colmate. Una cosa comunque è certa: le balene mangiano di merda.

*

Bentornati in studio.

*

Africa. Proseguono le carneficine in Congo ed in Darfur. Le popolazioni chiedono un disperato aiuto. Pronta la risposta di ONU ed Unione Europea: “Ce l’avete avuto voi il terremoto? E allora che cazzo volete?!”.

*

Moda. Le sfilate parigine propongono una modella morta.

*

Pedofilia. Bella figa, la figlioletta del mio truccatore.

*

Cecenia. Strage di civili a causa di un’autobomba. Buone notizie arrivano dalla Farnesina: fortunatamente nessun italiano era presente al momento del massacro, quindi stasera grossa festa a casa dell’ambasciatore alla faccia delle vittime.

*

Cinema. Grande successo nelle sale per Tresette, il musical. Strepitosa la coreografia della scena in cui il protagonista vince il capocollo gentilmente offerto dalla Norcineria Guidi.

*

Siamo in conclusione. Non perdetevi a seguire la puntata de Lo svincolo, quest’oggi intitolata Cosa sarebbe successo se Jean-Claude Van Damme avesse scelto di fare il ragioniere?. Si preannuncia commovente la parte in cui Van Damme si sottopone ad un massacrante stage in Thailandia per poi sfidare gli invincibili incartamenti della ditta Perelli penalizzato dalla momentanea cecità causata dalle briciole della gomma per cancellare finitegli accidentalmente negli occhi.

*

Buone catastrofi naturali.

*

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

In diretta dal pianeta Terra

Posted by sdrammaturgo su 16 dicembre 2008

(La sede di Plutone è momentaneamente chiusa per bombardamento di raggi gamma a scopo di derattizzazione)

*

*

*

– Caso Eluana. Potrà terminare l’accanimento terapeutico su Eluana Englaro. La ragazza, clinicamente e cerebralmente morta da diciassette anni, sarà trasferita ad Udine dove verranno sospese l’idratazione e la nutrizione forzate. Disperate le suore che la accudivano: proprio adesso che avevano comprato anche il castello, Skipper e Ken…

*

*

– Nuovo scoop dal Vaticano. Secondo le rivelazioni di un cardinale, Karl Marx in punto di morte divenne juventino.

*

*

– Soluzioni mediche. Sono state abbattute le migliaia di bovini e suini contaminati dalla diossina. I cittadini con la candida cominciano a guardarsi intorno con aria circospetta.

*

*

– Sessuologia. Non è più un tabù il sesso tra gli anziani, ormai sempre più diffuso (come d’altronde testimonia l’odoraccio che si sente in giro). Recenti ricerche dimostrano che non esistono differenze rilevanti rispetto al sesso in età giovanile, a parte lo sperma beige.

Due possono essere però gli inconvenienti: la sciatica e la lubrificazione vaginale vagamente sabbiosa.

La dentiera consente inoltre alle signore di praticare una fellatio al proprio uomo e contemporaneamente baciarlo in bocca.

*

*

– Cultura. Una squadra di linguisti e psicologi dell’Istituto di Filosofia del Linguaggio dell’Università di First Valley ha portato a termine un’interessantissima analisi sulle tecniche retoriche e l’abilità oratoria dei più grandi pensatori della storia, valutandone le capacità argomentative e la verve persuasiva per poi metterli a confronto ipotizzando delle querelle immaginarie. Gli studiosi sono giunti alla conclusione che Platone avrebbe vinto in una discussione con Aristotele, ma il loro bottaio manesco avrebbe prevalso su entrambi.

*

*

– Linea ora alla nuova rubrica di cinema, Sette sale per sette cazzate.

*

Dilaga la vampiro-mania sulla scia del successo di Twilight e della relativa saga. Dopo i vampiri cattivi, i vampiri filosofi, i vampiri malinconici, i vampiri giustizieri, i vampiri delinquenti, i vampiri sportivi, i vampiri innamorati, c’è una trepidante attesa per i prossimi film in uscita: Vampiri a ferragosto, Casa Vampiro, Natale in Transilvania.

*

Anche il cinema industriale americano d’azione cerca nuove soluzioni. Avendo già utilizzato i terroristi islamici, i narcotrafficanti ispanici, i ladri russi, gli alieni collettivisti, i pacifisti assetati di sangue, le pecore spietate e le piante minacciose, grandi aspettative sono riposte nel film Burini letali: un gruppo di pecorai di Campagnano, dopo aver dormito per cento anni nelle viscere della terra abbracciati a forme di caciocavallo, si risvegliano e creano scompiglio al Salone della Cosmetica e della Profumeria.

*

La Disney si cimenta invece in un’ambiziosa commistione di generi, affidando le proprie speranze di rilancio al cartoon western I magnifici sette nani.

*

E’ da qualche giorno nelle sale il documentario su Fred Astaire, Io ballo il tip tap per un paio d’ore e voi ci pagate il biglietto (traduzione italiana Il mito e l’amore).

Abbiamo raccolto le parole del regista Anthony Scannaguaglia in occasione della prima: “Oggigiorno Fred Astaire va rivalutato. Le sue pellicole possono sembrare noiose, ma vanno lette tenendo presente il contesto della sua epoca storica. Si capisce così che la sua epoca storica era una rottura di palle pazzesca.

Egli è stato comunque un artista controcorrente: mentre tutti i cineasti realizzavano kolossal dagli imponenti scenari gremiti di comparse e riboccanti di azione, colpi di scena, amori, dolori, passioni, lui decise di fare film con un fighetto che balla”.

*

Si registra intanto un enorme successo di Lezione ventuno, esordio dietro la macchina da presa di Alessandro Baricco: lo hanno trovato eccellente sia sua zia che sua cugina e non è dispiaciuto neanche ad una quindicenne romantica che ho incrociato ieri sull’autobus.

*

*

Bentornati in studio.

*

*

– Moda. Quest’anno i jeans dentro gli stivali vanno molto nelle piantagioni ed è out nutrirsi.

*

*

– Tecnologia. La Nasa, in una partnership con la Microsoft, ha messo a punto un sofisticatissimo congegno che riesce a rilevare il calore corporeo di un individuo in Siberia per poi trasmettere i dati ad un satellite in orbita geostazionaria il quale li rimbalza ad una parabolica in fibra ottica nel deserto dell’Arizona che li riverbera sotto forma di ultrasuoni nei server centrali del Laboratorio di Fisica nucleare di Johannesburg, senza che tutto ciò serva a qualcosa.

*

*

– Etologia. Al Centro Internazionale di Scienze Biologiche di Frattamaggiore, il professor Mojra Umberto Cina Caligari ha condotto un importantissimo esperimento che spalanca nuovi orizzonti conoscitivi sul mondo animale e l’applicazione dei cui risultati nella sfera umana potrà portare non pochi vantaggi a tutti noi: alcune seppie del Pacifico (asportate dal loro habitat naturale e tenute per sette anni in una scatola piena d’acqua di venti centimetri per dodici a fin di bene) sono state poste in un labirinto di plastica, al cui interno sono stati disseminati sia ostacoli che punti di riferimento; ebbene, i ripetuti test hanno dimostrato che le seppie riescono ad orientarsi saggiando i vari percorsi e registrando nella memoria i dati via via acquisiti. Il che risulta estremamente utile: d’ora in poi, ogni qualvolta ci troveremo ad avere a che fare con delle seppie del Pacifico poste in un labirinto di plastica al cui interno sono stati disseminati sia ostacoli che punti di riferimento, sapremo infatti che quasi sicuramente riusciranno ad orientarsi saggiando i vari percorsi e registrando nella memoria i dati via via acquisiti.

*

*

– Curiosità. Ebbene sì, i cannibali esistono ancora. Il fotografo italiano Iago Carazza e l’antropologa tedesca Olga Ammann hanno pubblicato un libro sulle ultime tribù antropofaghe di Papua-Nuova Guinea. I soggetti delle comunità indigene da loro intervistati hanno affermato che la carne migliore è quella dei giapponesi o dei neri, mentre quella dei bianchi ha un odore troppo forte ed un sapore sgradevole. Si è espresso in merito il famoso filosofo pessimista austriaco Kekamp Ohaffa: “Ho speso la mia intera vita di uomo e di intellettuale a tentare di penetrare il mistero dell’identità e comprendere quale fosse la vera natura dell’Io in relazione al non-senso dell’esistenza ed allo smarrimento nell’intersoggettività, laddove la disperazione mi sembrava inevitabile e financo costitutiva della condizione umana. Chi siamo, chi sono, in questo caotico nulla? Ho sempre pensato che codesta terribile domanda celasse e rivelasse un insondabile universo di imperscrutabili segreti infiniti. E adesso quando mi guardo allo specchio vedo solo un pranzo di merda”.

*

*

– Ampia pagina dedicata oggi al maltempo. Prosegue l’anomala ondata di pioggia sferzante in tutta Italia. Giuliano Ferrara, che aveva dedicato più di una puntata di Otto e mezzo per smascherare quella che per lui è la bufala della crisi climatica dovuta all’inquinamento, prosegue sulla propria linea di pensiero anti-ecologista: “Niente di strano, è solo un’iniziativa per dissetare Eluana”.

Nome della campagna, Morto a galla.

Arrivano comunque anche rassicurazioni ufficiali: “La situazione è perfettamente sotto controllo”, ha dichiarato il responsabile della Protezione Civile dal suo canotto.

*

Siamo in conclusione, ma non perdetevi a seguire il bollettino meteorologico nautico per gli extracomunitari irregolari, Naufragare informati. In questo numero verranno illustrati tutti i metodi per rubare l’orologio al vicino di gommone mentre si sbraccia perché sta annegando.

*

*

Buon proseguimento ed un caloroso augurio ai marinai spaziali al largo dei Bastioni di Orione.

*

*

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Attualità a manetta

Posted by sdrammaturgo su 24 ottobre 2008

– Crisi economica. Il ministro Giulio Tremonti ha rassicurato gli italiani: “Tranquilli, non c’è niente da temere: il nostro sistema è saldo, i risparmi degli italiani sono in una botte di ferro”. Ma è parso poco credibile, in quell’angolo di strada con quel barattolo pieno di spiccioli in mano.

“Lasciate pure i vostri soldi nelle banche”, ha confermato Mario Sbuccini, il mio vicino di casa, rapinatore.

Abbiamo chiesto anche al sindaco di Roma Gianni Alemanno quali misure intende prendere nel proprio comune per scongiurare eventuali rischi per le casse municipali. La risposta è stata chiara e decisa: “Sgombreremo i campi nomadi”.
In effetti questi zingari e questi immigrati hanno un po’ esagerato con le speculazioni finanziarie.

– Politica e comunicazione. Rifondazione Comunista ha organizzato la propria festa sociale a Roma nel piazzale del cimitero del Verano. Sicuramente geniale la scelta strategica del partito. Già pronto lo slogan per le prossime elezioni: “Rifondazione Comunista: sempre viva nell’affetto dei cari – (Non voti, ma opere di bene)”.

Anche i Radicali hanno lanciato il nuovo slogan: “Libertà per i benestanti! – Ci battiamo da anni per i diritti degli abbienti”.

– Camorra. Un pentito rivela: “I casalesi uccideranno Saviano prima di Natale”. Trovano la sua sintassi superata e non gli perdonano lo stile paratattico tardo-post-hemingwayiano.
Maroni si schiera prontamente in difesa dello scrittore: “Non lasceremo che i criminali raggiungano Roberto nel suo rifugio segreto a Garagnate in Via Marescotti 41 dietro il bar Jolly subito dopo la curva appena superata la salita (il portone giallo)!”.

– Clima. Secondo studi recenti, tra le principali cause del surriscaldamento del pianeta ci sarebbero le flatulenze delle vacche. E non hanno sentito di cosa è capace mio zio.

– Riforma Gelmini. La segreteria del PDL tranquillizza gli studenti ed i ricercatori che temono per il proprio futuro: “Aumenteremo il numero di concorrenti del Grande Fratello”.

Ma i tagli si inaspriscono: gli alunni delle elementari potranno imparare a contare solo fino a sette.

Quanto alla storia, sarà possibile arrivare a studiare la seconda guerra mondiale, ma non ci saranno tempo e fondi sufficienti per sapere com’è andata a finire. I più curiosi potranno sottoscrivere un abbonamento a Mediaset Premium. E’ in lavorazione infatti una trasmissione didattica curata dagli autori di Lost. Saranno finalmente superati i rigidi schemi degli ormai stantii testi scolastici e gli eventi storici verrano riletti alla luce di un gusto più giovane e adatto ai tempi. Nella nuova versione, ad esempio, Cristoforo Colombo scopre l’America, ma dovrà risolvere un’intricata trama di misteri per raggiungere il MacDonald’s più vicino e liberarlo dagli integralisti islamici.

Sotto, il ritratto del navigatore genovese attribuito al Ghirlandaio – James Ghirlandaio – e rinvenuto dalla redazione di Fox News nel sottoscala di Rupert Murdoch

– Presidenziali americane. Si infiamma lo scontro tra Obama e McCain: l’uno è favorevole alla pena di morte, alla guerra ed alle multinazionali; l’altro è molto favorevole alla pena di morte, alla guerra ed alle multinazionali.

– Parma. Rompono il silenzio i vigili urbani accusati del pestaggio del giovane africano Emmanuel Bonsu e spiegano le loro ragioni: volevano dimostrarsi all’altezza della divisa.

– Spettacolo. Cioè no, religione. Parte la lettura continuata della Bibbia in televisione. E c’è grande attesa per il rosario remix.

– Musica. Scoppiettante concerto a Duisburg dei Cinema Strangio, gruppo di punta della scena ‘ndrie rock.

– Cinema. Esce nelle sale Lezione ventuno, il primo film scritto e diretto da Alessandro Baricco. Si fa un gran parlare della sceneggiatura: periodare breve, prosa poetica, immagini suadenti, emozioni languide. Una stronzata, insomma.

– Meteo. Forti precipitazioni si abbattono su tutta la penisola. Ma il Governo frena gli allarmismi: “Niente paura, l’Italia è il paese del sole”.

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 4 Comments »

Quotidiano bimestrale a-periodico

Posted by sdrammaturgo su 6 agosto 2008

– Esce il libro di Fausto Bertinotti Le ragioni di una sconfitta. Testo del libro: “Fausto Bertinotti”.

– Rapina in banca nel nuorese. Nulla hanno potuto i clienti per via del vetro divisorio.

– Piazza Navona. Animata risposta di Mara Carfagna alle dure accuse di Sabina Guzzanti. Ma non si è capita bene a causa della bocca piena.

– Pistorius non gareggerà alle Olimpiadi. Al carrozziere non sono arrivati i pezzi di ricambio.

Le sue ultime prestazioni peraltro sono state decisamente sottotono. L’atleta è apparso infatti un po’ arrugginito, nonostante lo Svitol.

– Sono allarmanti le ultime statistiche sulla fame nel mondo: ogni anno milioni di bambini muoiono per dare lavoro a quelli dell’UNICEF.

– In vetta alle classifiche Bianca, il nuovo singolo degli Happyhours, scritto dal frontman Manuele Pecorelle. Particolarmente accattivante il ritornello: “Tu sei troppo bianca per restare/inosservata tra le nigeriane”.

– Secondo recenti sondaggi, ai ricchi piace molto il capitalismo.

– Ricordate l’uomo che si lanciò dalle Torri Gemelle dopo l’attentato dell’undici settembre? Era solo un testimonial della Sector.

– Cinema. In lavorazione un kolossal di genere storico: nella Firenze del XIV secolo, un gruppo di mutilati di guerra si ribella alla ASL della repubblica toscana, ma la rivolta viene sedata con il sangue. Titolo dell’opera Il tumulto dei Cionchi.

– Fabio Fazio correrà alla maratona di New York. Sarà dura, a quattro zampe.

Ma adesso, linea alla pubblicità.

Test clinici dimostrano che fottere una bella fica è preferibile al subire un’aggressione, perdere il lavoro, ricevere una multa.
Vieni a mignotte al Bordello Bruschetta.
Bordello Bruschetta: perché è meglio meglio che peggio, no?

Bentornati in studio.

– Sensazionale ritrovamento nel mondo dell’arte: nei sotterranei del Vaticano è stata scoperta una seconda versione della Transverberazione di Santa Teresa che Gian Lorenzo Bernini realizzò subito dopo il complesso scultoreo di Santa Maria della Vittoria.

In questa variante, l’angelo viene addosso alla mistica.

Sembra che l’autore si ispirò ad uno dei passi meno noti dell’Autobiografia di Teresa d’Avila. Il brano in questione recita: “Allorché i’ pensava con maxima cura et intensitate alla gloria infinita del Padre Nostro, la vision del prepotente faggio del pur efebico mandriano mingente mi distrasse da le mie preghiere et cogitationi. Mentre la man molcea lo mio languore con autonoma rapidità in fra le gambe, lo mandriano avvicinossi che quasi mi parea un agnolo et incalzò: ‘Santa donna, tu ha’ da venir stasera in su la stalla di Paride pecoraro’, e presto ei mi propose energica ghenga banga. Indi il biondo aggiunse: ‘Li tuoi capei mi paion ben asciutti. Urge rimediar e io so come fare’. Fiotto torrenziale m’imbalsamò la cute”.

– Passiamo ad una notizia di interesse internazionale. Il papa ha iniziato quest’oggi il suo periodo di vacanza a Bressanone. Mio nonno invece è andato a Chianciano Terme. Ma vediamo il servizio.

INVIATO Allora, Sor Aristide, come si trova qui a Chianciano?

NONNO Bene, bene. La mi’ moje ha insistito tanto pe’ veni’ che a la fine m’è toccat’ a portaccela. Si era per me, e chi se movea da casa? Ma te dirò che mo’ so’ contento pure io: se magna bene e poi a me do’ me mettono sto.

INVIATO Siete stati anche fortunati per quanto riguarda il clima…

NONNO De giorno è callo, ma sotto al pergolato se sopporta. La sera ogni tanto scenne ‘n’arietta che si nun t’aripari ‘l collo te frega subito, ma abbasta ‘n giacchetto su le spalle e ce se sta.

INVIATO Cosa offre Chianciano Terme a chi si vuole divertire la sera?

NONNO Che te dico, io de sera magno ‘n cucchiaro de minestra e vo a dormi’. Al massimo annamo co’ la moje a pija’ ‘n cremino al baretto qua all’inizio de la via, ma co’ ‘st’ossa dopo du’ passi tocca a mettese subito dentro al letto.

INVIATO D’altronde quest’anno la sciatica va molto nelle mete più cool dell’estate. Beh, nonno Aristide, un caro saluto ed un augurio di buon divertimento per il prosieguo della sua villeggiatura.

NONNO Eh, speramo d’arriva’ a la fine…Bonasera a tutti.

Bene, siamo in conclusione, ma non perdetevi a seguire lo Speciale Cultura, che stasera sarà dedicato a Santa Maria Goretti. Titolo della puntata Ma non era meglio darla senza tante storie?.
Ospiti in studio saranno Monsignor Lorenzo Chiarinelli, Antonio Socci e Jessica Rizzo, pornostar incolume (per il contraddittorio, coadiuvata da Don Gelmini).

Arrivederci e via con la sigla: “Daje de tacco, daje de punta, quant’è bbona la sora Assunta…”.

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Ma pensa…

Posted by sdrammaturgo su 16 maggio 2008

“Il problema di Napoli sono i rom che tolgono il lavoro agli onesti camorristi”

*

Posted in Sepolture previe risate | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Contro controinformazione

Posted by sdrammaturgo su 8 maggio 2008

– A Bucarest le donne hanno organizzato una manifestazione per protestare contro la violenza domestica. Grande impegno da parte della polizia per portare la violenza anche all’aria aperta.

Sull’emergenza stupri, parole dure da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “La violenza sulle donne è inaccettabile”. Ancora più estrema la sua dichiarazione sulla crisi dei cereali: “Il cibo è importante per vivere”.

Alemanno ha invece varato il piano contro gli abusi sessuali: le stazioni sono troppo insicure e piene di stranieri, quindi si potrà essere stuprate solo sui vagoni e solo da italiani.

– Tragedia famigliare. Un anziano è morto fulminato mentre cercava di rianimare la moglie ottantenne con un defibrillatore. Stasera tutti a cena a casa mia.

– Esposta al pubblico la salma di Padre Pio. Un po’ deludente l’abbronzatura.

– Nuova apparizione della madonna, e stavolta il gruppo spalla non era male.

Anche in questa occasione ha messo in guardia gli astanti dal peccato ed ha detto di pregare per la salvezza degli uomini, prima di reclamare la padella antiaderente con i punti del supermercato.

– Secondo recenti ricerche scientifiche, è vero che il lavoro nobilita l’uomo, ma grattarsi le palle lo gratifica di più.

– Cambiamo decisamente argomento: Marica, sei una troia.

– Cronaca giudiziaria. Un mafioso si è infuriato quando gli hanno dato del medico.

– Storia. Risolto equivoco millenario: Attila non era che un trebbiatore.

– Moda. Le sfilate parigine propongono una donna forte e sicura di sé che però non te la dà.

– Esce nelle sale l’attesissimo film d’avventura Sopravvivere con i lupi, ma poi morire per un’appendicite.

– Si è svolta ieri la finale di Missidaglia. Ripercorriamo i momenti salienti del concorso di bellezza.

PRESENTATORE Signore e signori, apriamo la busta con il verdetto. Dunque, la più figa è…la più figa è…la numero 72 Nora Baccagna!

Grida di giubilo e tripudio, amichevole cappottone alla vincitrice in lacrime

PRESENTATORE Allora, Nora, cosa si prova ad essere la più figa?

MISSIDAGLIA Sono commossa, ho sempre desiderato di essere la più figa. E’ veramente un sogno che si realizza, un’emozione unica. Una sensazione indescrivibile: la più figa, ancora non mi sembra vero, quasi non ci credo.

PRESENTATORE Eh già, effettivamente essere la più figa è una bella soddisfazione.

MISSIDAGLIA Ringrazio i miei genitori che mi hanno fatto così figa e tutti gli amici, i parenti ed i telespettatori che votandomi hanno contribuito a farmi essere la più figa di tutti.

PRESENTATORE Progetti per il futuro?

MISSIDAGLIA Beh, essere la più figa comporta delle responsabilità e molti impegni. Immagino che dovrò andare parecchio in giro a rappresentare la figa nel mondo e questo mi porterà via gran parte del tempo.

PRESENTATORE E’ stata dura essere così figa?

MISSIDAGLIA Di certo essere la più figa non è affatto facile. La concorrenza è dura, in giro c’è tanta figa, ma ho dimostrato che con dedizione e sacrificio e soprattutto credendoci fino in fondo si può arrivare ad essere davvero una gran figa. Anzi, ne approfitto per ringraziare i parrucchieri, i truccatori ed i personal trainer che mi hanno aiutato a diventare ancor più figa.

PRESENTATORE Qualche rimpianto?

MISSIDAGLIA Mi sarebbe piaciuto fare il ministro, ma quello spetta solo alla seconda classificata.

– Sport. Dopo il caso Pistorius, il comitato olimpico ha deciso di ammettere a Pechino 2008 gli atleti disabili con protesi alle gambe, purché dimostrino di saper ballare il tip-tap.

Siamo in conclusione. Non perdetevi a seguire lo Speciale Cultura, dedicato quest’oggi ad Henry Miller ed Anais Nin. Titolo della puntata Una pompa vale più di mille parole.
Ospite in studio, una prostituta muta.

Buona serata.

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Brevi dal tondo

Posted by sdrammaturgo su 14 aprile 2008

– Olimpiadi. Atleta si prepara tutta una vita per la maratona, ma quella mattina non gli suona la sveglia.

– Fame nel mondo. Il rincaro dei cereali mette in ginocchio il Terzo Mondo. Si rischia una crisi di fame e povertà epocale. La Chiesa cattolica prevede un boom di vocazioni.

– Cinema. Esce nelle sale Amore, bugie e calcetto. Un film che vi terrà incollati alla poltrona, a meno che non venga qualcuno a svegliarvi.

In lavorazione il nuovo film con Patrick Swayze: Patrick Swayze muore, ma il suo fantasma torna sulla terra per insegnare a ballare ad una ragazza insicura.

– Letteratura. Dopo l’esperimento dell’Iliade, Baricco traduce l’Eneide. E prende 4.

Variantistica. Ritrovato il manoscritto originale di Traversando la maremma toscana di Giosuè Carducci, che nella prima stesura recita: “Traversando la maremma toscana/si pestano vieppiù merde”.

– Apocalisse. La fine del mondo, prevista per il 2012, verrà spostata per una diatriba sui diritti televisivi. Sarà sponsorizzata dalla Coca-Cola Company.

– Cosmetici. Stilista lancia sul mercato un profumo speciale per persone particolarmente maleodoranti. Si chiamerà Cif Multiuso.

– Show business. Serata d’onore al Billionaire per Flavio Briatore. E’ stata una bella occasione per l’imprenditore icona della mondanità per ripercorrere le tappe della propria vita: la figa, la figa, la formula uno, la figa.

– Televisione. Nuova fiction per la Rai: un prete giovanile e fuori dagli schemi aiuta un carabiniere eroico e senza macchia a salvare una ragazza da un amplesso soddisfacente, fino a che interviene Beppe Fiorello che sacrifica la propria vita senza motivo.

Peccato per il finale neorealista cambiato in fase di produzione: il carabiniere porta la ragazza a Bolzaneto e la stupra mentre il prete lo deride per i suoi gusti sessuali accarezzando un chierichetto, fino a che interviene Beppe Fiorello che sacrifica la propria vita per liberare l’umanità dalla sua presenza.

– Arte. Dopo il ritrovamento di documenti eccezionali, è stato appurato che in realtà Michelangelo di fronte al suo Mosè non esclamò: “Deh, perché non parli?!”, bensì: “Giove suino, i’ mi die’ una sonora martellata sul dito!”.

– Cronaca. Adolescente tenta il suicidio. E ci riesce.

– Avventura. Giovane del Centro Italia parte per un giro del mondo a bordo di una vettura Fiat, ma la macchina gli si ferma a Velletri.

– Stati Uniti d’America. Si è scaricato all’età di ottantaquattro anni il celebre attore Charlton Heston.

Al leader della National Rifle Association sono state tributate solenni esequie con tutti gli onori e le sue spoglie sono state salutate dai tradizionali colpi di fucile. Sparati da uno studente sui propri compagni di classe.

– Strade. E’ allarme investimenti: a causa della scarsa segnaletica e delle cattive condizioni di visibilità, ogni giorno centinaia di anziani, nell’attraversare, rischiano di venire messi sotto dalle auto in corsa. Ma purtroppo il più delle volte si salvano.

– Statistiche. Secondo un recente sondaggio, il 75% degli italiani ama riunirsi periodicamente con i parenti. Il restante 25 tromba.

– Ricerca medica. Scoperto un nuovo tipo di irritazione cutanea a forma di gruppo musicale. Ecco alcune immagini.

– Cedo la linea a Calogera Seppialamenti che ci presenterà il nuovo gioco della nostra rete. Allora, Calogera, dicci, di cosa si tratta?

PRESENTATRICE Salve a tutti. La nostra è una trasmissione rivoluzionaria, originale ed innovativa. Pensate: chiameremo un numero telefonico estratto a sorte dagli elenchi di tutta Italia, chiederemo all’ignaro cittadino quale sia il suo mito assoluto ed a sorpresa manderemo a casa sua una squadra di truccatori, esperti del look e financo chirurghi plastici che lo trasformeranno nel suo personaggio preferito, rendendolo uguale, identico!

GIORNALISTA Ma è fantastico! Un’idea geniale, straordinaria!

PRESENTATRICE Grazie, carissimo, speriamo di fare moltissimi ascolti. Anzi, per ringraziare la redazione del TG che ci ha offerto ampio spazio, faremo la prima telefonata subito, qui, in diretta. Dunque, via con la prima telefonata!

Driiin driiin

PRESENTATRICE Benissimo, squilla

CITTADINO Pronto?

PRESENTATRICE Ciao, sei in diretta in televisione. Se accendi la TV puoi vederci. Devi rispondere solo ad una piccola domanda: chi è il tuo mito assoluto, il personaggio che stimi ed ammiri di più?

CITTADINO Stephen Hawking.

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Penetrare l’informazione

Posted by sdrammaturgo su 23 marzo 2008

– Stati Uniti d’America. Dopo le dimissioni di Eliot Spitzer, il governatore dello Stato di New York coinvolto in un giro di prostituzione, il suo posto è stato preso da David Paterson, non vedente dalla nascita. “Un politico capace ed un uomo di comprovata moralità” ha dichiarato il portavoce del Partito Democratico. “Inoltre la sua successione alla carica dimostra l’attenzione di noi democratici alla causa delle pari opportunità. E poi avevamo bisogno di uno che non si distraesse di sicuro con la figa”.
Per la cronaca, questa è la ragazza al centro dello scandalo. I politologi hanno individuato il vero motivo delle aspre contestazioni contro Spitzer: l’invidia.

Rimaniamo negli States. Una proposta arriva da una frangia dei repubblicani per ovviare all’emergenza delle stragi nelle scuole: consentire ad ogni studente di dotarsi di un’arma per difendersi da eventuali assalti di maniaci omicidi. Non si risolverà il problema, ma almeno le sparatorie saranno più appassionanti e dall’esito più incerto.
Uno dei promotori dell’iniziativa ha dichiarato: “Ci siamo ispirati all’opera di un grande pensatore della nostra era: Sergio Leone”.

– Storia. Forse non tutti sanno che Niccolò Paganini rivelò il senso della vita. E’ un vero peccato che in quel momento si trovasse da solo.

– Tempo libero. In caduta libera il numero di giovani che si intrattengono giocando al Monopoli. I prezzi sono diventati proibitivi da quando Caltagirone ha messo le mani su Parco della Vittoria.

– Carovita. Prosegue incontrollabilmente l’ascesa del prezzo del petrolio. Per ovviare al problema dell’elevato costo del carburante, ormai inavvicinabile ed in costante aumento, una squadra di scienziati ha trovato un combustibile più economico della benzina: lo champagne.

– Libri. Pubblicato il manuale di seduzione di Stephen Whitewool, Amore, vieni a montare. Ve ne forniamo un estratto: “Momento chiave per fare colpo su una donna è quello della presentazione. Al fine di offrire subito una buona impressione e spianare la strada verso una sicura conquista, è bene dunque non esordire con queste battute: ‘Piacere di conoscerti. Quanto pesi? Uh, pensavo di più, per una con i tuoi annetti'”.

– Cina. Proseguono le violenze contro i tibetani, percossi a colpi di cane.

– Politica italiana. Trovato l’accordo sulla questione Alitalia: sarà ceduta ad Air France, ma i disservizi resteranno invariati.

Milleseicento lavoratori perderanno la propria fonte di sostentamento economico, ma poco male: potranno sempre andare in Cina e sfogarsi sui tibetani.

– Vacanze. Si prospetta una Pasqua particolarmente piovosa: Cristo è stato visto risorgere con l’impermeabile.

Restando in tema pasquale: un agnellino smarrito è stato ritrovato grazie al programma Chi l’ha visto?. Ha maledetto l’intera redazione.

– Stasera lo Speciale Cultura sarà dedicato a Tina Lagostena Bassi, l’avvocatessa simbolo del movimento femminista italiano che si batté per prima contro la dilagante ed impunita violenza sulle donne e, eletta nelle file di Forza Italia, prese importantissimi provvedimenti contro lo stupro. Titolo della puntata Se Tina Lagostena Bassi si è candidata con Forza Italia, cosa posso aspettarmi da mi’ zia?.

Non perdetevi a seguire la diretta della Via Crucis del papa al Colosseo: un ottantenne trasporta un pezzo di legno di un certo peso per un paio d’ore. Avvincente.

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 7 Comments »

Nius Nius Nius

Posted by sdrammaturgo su 6 marzo 2008

– Dopo “Avanti popolo, alla riscossa” e “Lavorare tutti, lavorare meno”, un nuovo motto per la classe operaia: “Ave, Caesar, morituri te salutant”.

– Secondo studi recenti, in virtù della teoria dei sei gradi di separazione, quando si vorrà inveire contro i parlamentari, sarà sufficiente insultare la propria nonna.

– Ampia pagina dedicata oggi al cinema con la nuova rubrica Rotocalco di quello disturbato dal rumore dei pop corn sgranocchiati dal vicino di poltrona peraltro scomoda dopo aver pagato sette euro per un film ed aver ammirato per tutto il tempo la nuca del giocatore di pallacanestro seduto davanti.

Discreto successo nelle sale cinematografiche per Il mattino ha l’oro in bocca, avvincente film che racconta la vita della spalla di Fiorello, il DJ Stefano Baldini. Grande attesa però per l’uscita, prevista per il prossimo mese, della pellicola sulla biografia dello zio di Erasmo il pizzicarolo: le elementari superate senza grossi problemi, le scuole medie senza infamia e senza lode, il posto di lavoro sicuro con stipendio fisso e le giornate trascorse in famiglia tra pranzi domenicali con i parenti e pomeriggi al baretto. Imperdibile.

Nei circuiti d’essai sta riscuotendo un buon successo il film su Raffaello Sanzio: la sua ricerca dell’armonia delle forme, l’imperativo castiglionesco della sprezzatura, la delicatezza della pittura, ma anche le sue scorrerie erotiche e la vita sessuale disordinata. Titolo dell’opera: Puttini e puttane.

Fa discutere in tutto il mondo il cartone animato “Persepolis” di Marjane Satrapi, giocosa quanto impegnata opera sulla lotta per l’emancipazione delle donne in Iran. Ma il vero film di rottura e d’assalto sul riscatto femminista delle donne nei paesi islamici resta l’imminente “Eviro l’emiro”.

Quasi finita la lavorazione del quarto capitolo della saga di Indiana Jones. Vent’anni dopo L’ultima crociata, il sessantaseienne Harrison Ford torna a vestire i panni dell’archeologo avventuriero in Indiana Jones ed il catetere otturato, dove lo vedremo alle prese con combattimenti mozzafiato per la conquista del telecomando e vertiginosi giri di liscio nella casa di riposo.

Si mormora di una scena di sesso particolarmente bollente: i due attori si avvinghiano con foga mentre Indiana Jones davanti allo schermo non riesce ad ottenere un’erezione soddisfacente per masturbarsi.

Sono state concluse da poco le riprese di quello che si preannuncia il porno più perverso immaginabile: Le pazienti coprofaghe del reparto geriatria.

E’ già disponibile in tutte le edicole il corso in DVD patrocinato dal Ministero dei Trasporti Guida pratica per parcheggiare correttamente. Vincenzo Mollica lo ha visto per noi: “Un appassionante kolossal di raro genio”.

– Dramma della prostituzione: ieri sera ho fatto un giro sulla Salaria, ma Rosita la venezuelana non c’era.

– Ricerca medica. Dopo anni di studi ed esperimenti su animali costati milioni di dollari, uno scienziato australiano ha trovato la cura per l’obesità: mangiare di meno.

– Tensioni in Sud America: alto rischio di guerra tra Colombia da un lato ed Ecuador e Venezuela dall’altro dopo che il Governo di Bogotà ha fatto uccidere uno dei leader della Farc – in buoni rapporti con Quito e Caracas – oltre confine danneggiando i negoziati per la liberazione di Ingrid Betancourt.

Appello dell’ONU a Naomi Campbell per incrementare il numero di pompe a Chavez.

Peraltro, la relazione tra Naomi Campbell e Hugo Chavez resta un mistero. Chissà cosa spingerà una top model a stare insieme al presidente del paese maggior esportatore di cocaina.

– Politica. Pier Ferdinando Casini candida nel Lazio la principessa Alessandra Borghese. Deluso l’altro aspirante al ruolo di capolista: Cesare Borgia.

Stasera non perdetevi lo Speciale Elezioni. Tanti gli ospiti in studio: il segretario della Democrazia Cristiana per le Autonomie Gianfranco Rotondi, che chiarirà quali saranno la sua posizione ed il suo ruolo all’interno del Popolo della Libertà e ci racconterà, in una parentesi colloquiale, come concilia il proprio impegno istituzionale con la sua grande passione: frustare minorenni legate ed imbavagliate; Giulio Tremonti, il quale illustrerà le difficoltà che si presenteranno al prossimo Ministro dell’Economia per via del buco lasciato dal Governo Prodi, che lo aveva ereditato dal Governo Berlusconi, che lo aveva ricevuto dal Governo Amato, che aveva dovuto tappare le falle provocate da Tarquinio Prisco; il vice segretario del Partito Democratico, di cui possiamo vedere una fotografia

Vice segretario del Partito Democratico

Vi lascio alla visione del remake di Ladri di biciclette, diretto da Michael Bay ed interpretato da Steven Seagal. Interessante la rivisitazione: Steven Seagal, nei panni del protagonista, riesce a trovare chi gli ha rubato la bicicletta e lo pesta a sangue.

Tante care cose.

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , | 3 Comments »

Tiggì Evolution

Posted by sdrammaturgo su 16 gennaio 2008

– Incredibile innovazione nel campo dell’edilizia e del design: è stato inventato il “cemento invisibile”, un avveniristico nuovo materiale di produzione ucraina ottenuto dalla mescolanza di cemento speciale e fibra ottica.
Una volta che sarà distribuito, è previsto un vertiginoso aumento delle ginocchiate negli spigoli.

 

– Si continua a discutere sulla moratoria contro l’aborto proposta da Giuliano Ferrara. Già pronta la bozza del disegno di legge abolizionista, che prevede una sola eccezione, il comma Taormina-Franzoni: in casi limite, sarà possibile abortire entro il quarto anno di età del proprio figlio, ma soltanto in diretta a “Porta a Porta”.
L’argomento cardine dei favorevoli all’interruzione della gravidanza rimane l’esistenza di Giuliano Ferrara.

 

Restando in argomento, linea alla pubblicità per una campagna di sensibilizzazione contro l’uso dei contraccettivi.

 

Quando devo fare paracadutismo in quei giorni, è un vero problema: la mia fica è tutta insanguinata e non è carino far piovere mestruo sugli agglomerati urbani sottostanti. Per questo ho scelto di farmi mettere incinta. Durante la gestazione infatti il ciclo viene bloccato ed inoltre lanciarsi da tremila metri di altezza con il pancione di otto mesi aiuta ad abortire in una maniera comoda, facile e pirotecnica. Senza considerare l’entusiasmo della gente che vedrà cadere bambini dal cielo, proprio come un dono di dio!
Fatti mettere incinta. E’ un’iniziativa “Feti volanti”.

 

Bentornati in studio. Prima di ricominciare con le notizie, è bene fare una precisazione: l’intera redazione del telegiornale si schiera chiaramente ed apertamente contro l’aborto in quanto pratica omicida ed eugenetica e guarda di cattivo occhio l’uso indiscriminato dei fazzolettini durante il raffreddore.

 

– Stando a recenti statistiche, sono sempre di più i cittadini italiani che riscoprono il sesso nella terza età. Aiuti farmacologici, innalzamento dell’aspettativa di vita, maggiore benessere, sono tutti fattori che concorrono senza dubbio a far sì che gli anziani riescano a vivere la propria sessualità il più a lungo possibile.
Alcuni sociologi sostengono che a ciò sia strettamente legato l’incremento della prostituzione.

 

– Dopo gli incresciosi fatti de La Sapienza, in cui quattro cartelloni hanno impedito al papa di parlare all’università romana frapponendosi tra la sua bocca ed il microfono, Benedetto XVI ha annunciato il Concilio Vaticano Terzo, nel corso del quale i vescovi ed i cardinali riuniti cercheranno di dimostrare che se Cristo si reincarnasse oggi, si lamenterebbe anche lui qualora gli venisse pestato il piede sull’autobus.

 

Soffermandoci sulla vergognosa protesta anticlericale ed antidemocratica degli studenti dell’ateneo (perché si sa: va bene essere laici, purché si sia cattolici): difficile capire il motivo di tanta agitazione, quando per far smettere Ratzinger di parlare sarebbe stato sufficiente lanciare sul palco un chierichetto.

 

– Stasera per lo Speciale Cultura lunga intervista con il Cardinale Renato Martino sulla tematica dell’evoluzionismo. L’insigne prelato ci spiegherà che la teoria secondo la quale le specie muterebbero le proprie caratteristiche genetiche in base ai principii di adattamento all’ambiente, selezione naturale ed ereditarietà biologica è di gran lunga meno plausibile e più fantasiosa di quella per cui un essere superiore di puro spirito ha plasmato l’essere umano modellando il fango e soffiandoci dentro.
A seguire, il documentario di Rosa Alberoni “I fossili dei dinosauri sono frutto della nostra immaginazione”.

 

Un caro saluto ai nostri amati telespettatori, ai quali ricordiamo che il tubo catodico non è una creazione tecnologica umana (come alcuni miserabili presuntuosi saccenti – probabilmente ispirati da Satana – convinti di detenere la verità assoluta vorrebbero farvi credere), bensì un inspiegabile miracolo divino.

 

Posted in Inattualità | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »